Costa di Mezzate | 23 giugno 2017 | DettoFatto

il secondo giorno di ...

Oggi è stato il secondo giorno di cre. Appena arrivati all'oratorio alcuni ragazzi sono andati a giocare a calcio mentre la maggior parte delle ragazze giocavano a pallavolo sotto il tendone. Verso le 9.30 don Simone ha pronunciato la frase che ormai da anni risuonava nella nostra mente: "Tutti sotto il tendone!!!". Dopo aver ballato qualche bans e l'inno del cre siamo andati con i nostri animatori nelle aule ce c'erano sate assegnate per praticare i laboratori. La mia squadra ha praticato il laboratorio "lavora il legno" guidati dalla nostra animatrice e dai nostri assistenti. Verso l 12.00 don Simone ha chiamato di nuovo il grande gruppo perchè alcuni dovevano andare a casa, mentre altri si fermavano in mensa. Il menù di oggi prevedeva: riso allo zafferano, finocchi, petto di pollo, pane, frutta. Era tutto squisito! Dopo aver giocato circa un'ora ognuno è andato a frequentare per la prima volta il proprio gruppo di interesse. Io ho praticato il gruppo dei compiti. Verso le 17.00 sono iniziati i giochi. Noi grandi abbiamo giocato a calcio e pallavolo. Purtroppo noi abbiamo perso contro gli Erboristi. E' stata una giornata molto divertente! - ragazzo di 1^ media

Costa di Mezzate | 23 giugno 2017 | DettoFatto

In gita

Oggi è stato il giorno della prima gita. Siamo andati al casello San Marco. Alle 9:00 ci siamo ritrovati in oratorio e alle 9:30 siamo partiti. Dopo una lunga camminata di un'ora e mezza siamo arrivati a destinazione. Appena arrivati abbiamo fatto una piccola pausa e poi il pranzo. Poi abbiamo fatto dei giochi: ci siamo messi in cerchio tra squadre e ci lanciavamo un palloncino d'acqua contando i passaggi che facevamo; Poi abbiamo giocato a bandierina. Erboristi vs Purple Phoenix. Abbiamo vinto! Però i punti di oggi non valevano nella classifica... Dopo aver fatto i giochi abbiamo ripreso il cammino per tornare indietro. In meno di 1 ora siamo arrivati in oratorio. Abbiamo fatto una pausa per merenda e poi don Simone cu ha chiamati sotto il tendone per fare dei tornei di calcio e di pallavolo. noi eravamo contro i Purple Phoenix. anche queste gare non davano dei punti, ma sono state divertenti perchè nella partita di calcio hanno giocato anche gli assistenti e gli animatori. Alla fine siamo andati sotto il tendone e abbiamo fatto dei balli. - ragazza 1 media

Calcinate | 23 giugno 2017 | DettoFatto

Leolandia

La prima gita fuori porta ci ha portati a Leolandia. Una giornata calda e soleggiata, che non ci ha impedito di divertirci al massimo anche con migliaia di altri ragazzi di altri oratori. Le nostre magliette "personalizzate" ci hanno permesso di riconoscerci con più facilità, creando inoltre un particolare "attaccamento alla maglia" e al nostro oratorio!

Calcinate | 23 giugno 2017 | DettoFatto

La formazione delle squadre

La formazione delle squadre è probabilmente il momento più atteso del primo giorno. Bambini e animatori si identificano finalmente in una squadra, cantando il proprio inno e sventolando la bandiera. Quest' anno le nostre squadre sono ben 8, e simboleggiano le meraviglie del mondo : Petra, Machu Picchu, Taj Mahal, Iguazù, Giza, Komodo, Corcovado, Amazzonia.

Calcinate | 23 giugno 2017 | DettoFatto

Primo giorno - BALLI!

E così inizia il CRE... Dopo molti preparativi e tanta tanta attesa, eccoci tutti insieme a cantare e ballare! Animatori, bambini, Don, gli adulti...tutti insieme per un unico obbiettivo : donarci gli uni agli altri un mese meraviglioso insieme, ricco di gioia e di divertimento. Perchè Dio ci ha dato un grande dono, che noi dobbiamo coltivare sempre.

Costa di Mezzate | 22 giugno 2017 | DettoFatto

Caro diario di bordo!

Caro diario di bordo, oggi è stato il primo giorno di CRE. Ci siamo ritrovati all'oratorio alle ore 9:00 e siamo stati accolti da una sorpresa: quest'anno gli animatori non ci anno dato i braccialetti colorati come gli anni scorsi.Invece ci hanno dato un bigliettino con scritto : " stazione 1 elementare se sei di prima, stazione 2 elementare se sei di seconda, stazione 3 elementare se sei di terza, e così via anche per le altre classi. Poi, andando sotto il tendone ci siamo accorti che questi foglietti erano segnati anche su altri fogli sparsi per l'oratorio. Senza porci troppe domande siamo andati a giocare rincontrando finalmente i nostri amici. E ad un tratto abbiamo risentito il nostro "Sotto al tendone". E allora noi siamo accorsi , ci siamo seduti e abbiamo aspettato che tutti arrivassero. Lì ci siamo dati un grande saluto, abbiamo ballato l'inno dell'anno scorso e ci è stato spiegato il significato del tema "Detto fatto". Deriva dalla frase che Dio dice quando , nei 7 giorni della creazione del mondo, finisce un'opera.Fatto questo abbiamo finalmente scoperto a cosa servivano quei foglietti: per classe gli animatori chiamavano i membri della propria squadra. - bimba di 4a

Chiuduno | 22 giugno 2017 | DettoFatto

Non si butta nulla!

Se dobbiamo farci custodi del creato allora c’è bisogno di non perdere niente di ciò che viene affidato! A Chiuduno ci abbiamo provato. Non si buttano gli scarti del polistirolo usati per gli isolamenti termici, sono materiale ottimo per il laboratorio di modellistica, che, in collaborazione col gruppo del presepe, insegna ai ragazzi un’arte che, pure, non è da perdere. Non si buttano le nonne del centro anziani, le loro unghie sono preziosissime per fare pratica con le ragazze che aderiscono al laboratorio di nail-art. Non si buttano le scatole delle scarpe, possono diventare dei simpatici acquari nei laboratori dei piccoli. Non si buttano nemmeno gli adolescenti, anche se sono tantissimi…120! Non si buttano, ma si valorizzano nelle attività in collaborazione con la protezione civile, con la quale si va a fare manutenzione dei parchi e dei sentieri, e in quelle in collaborazione con “La Ragnatela”, lo spazio di laboratori dell’oratorio, dove si creano, con bancali vecchi, delle fioriere per abbellire l’oratorio durante la festa. Tutto per poterci dire che il nostro bel creato, fatto bene per davvero, ha bisogno di sentirsi sempre almeno un poco coccolato.

Almè | 21 giugno 2017 | DettoFatto

Laboratori di Cucina

Fantastici laboratori di CucinaCRE; come ogni anno le nostre mamme hanno organizzato dei fantastici laboratori. Oggi presentiamo quello di cucina che si è adattato al tema della Creazione. Ecco che vi presentiamo la "TERRA"; una fantastica pianta tutta commestibile composta da un ramo di menta, gocce di cioccolato, biscotti al cacao sbriciolati e un fondo di terra umida composto da budino alla vaniglia e biscotto. Un mix fantastico e gustoso! #DettoFatto

Almè | 20 giugno 2017 | DettoFatto

Mandato CRE - animatori ...

Ecco il gruppo dei 90 animatori più 10 coordinatori ed il nostro don alla messa del mandato, pronti partenza via! #DETTOFATTO

Capizzone | 20 giugno 2017 | DettoFatto

DETTO FATTO … AD ...

E’ partito lunedì 19 giugno scorso il CRE a Capizzone. I ragazzi sono già all’opera nei vari laboratori “a tema”. I ragazzi delle scuole medie questa settimana sono impegnati a ritrarre le bellezze del creato … “senza la luce non si distinguono i colori e le forme”, dice il nostro ‘maestro’ Valerio, “ma con una semplice matita siamo comunque in grado di riprodurre qualsiasi cosa, dandogli il giusto valore”. E’ incredibile vedere come un semplice strumento da disegno quale è la matita trasmetta con le diverse tonalità (tecnica chiaroscuro) e sfumature, tanta bellezza e illustrazioni dettagliate. Si possono vedere il moto delle onde del mare e del battito d’ali degli uccelli o il movimento delle fronde degli alberi, le ombre degli oggetti illuminati dal sole … l’opera d’arte di Dio. I ragazzi così imparano a disegnare l’emozione e l’essenza che la vista di un oggetto genera in loro … e credete che i loro disegni esprimono tante sensazioni che talvolta nascondono. I disegni, durante la serata finale, verranno esposti … vedrete che capolavori!

Almè | 20 giugno 2017 | DettoFatto

don Mansueto e il ...

“Quest’anno il tema del CreGrest riguarderà il creato e le meraviglie della natura che Dio ci ha donato, le piacerebbe guidare un laboratorio?”. DETTOFATTO, il nostro Parroco don mansueto Callioni si è messo subito all’opera, la natura e le bellezze del creato sono il suo pane quotidiano perché come ama dire a tutti il “primo libro di Dio non è la Bibbia ma ciò che ci circonda, il creato e la natura”. Il Cre è divenuto il tempo per guidare i più piccoli alla scoperta del bello che già c’è attorno a loro; don mansueto ha strutturato questo viaggio partendo dal suo piccolo orto collocato nel retro della casa parrocchiale. Esso contiene oltre che le classiche piante come pomodori, zucchine, carote anche venti tipologie differenti di peperoncino (di cui è ghiotto) e sessanta (60!) differenti tipi di piante aromatiche. Le conosce una per una e ne conosce anche le varie proprietà. Tra le più caratteristiche ci sono: la Senape, l’Issopo, l’Helichrysum, il Timo aureo, la Salvia Splendens, la Salvia Coccinea, il Rabarbaro, l’Assenzio, l’Artemisia, l’Aneto… e altre 50. Se volete maggiori informazioni il parroco è sempre a vostra disposizione.

San Paolo d'Argon | 20 giugno 2017 | DettoFatto

dai diamanti non nasce ...

Bene, abbiamo a disposizione le maglie del Don (1), dei Coordinatori (4) e degli Animatori (a volontà). Che parole di senso compiuto possiamo comporre, ragazzi? da, ad, acca, cada, Dacca, accada ..... e poi? ce ne sarebbe un'altra, una parola che sa di fertilità, di terra, di liberazione. E poi come fa quella canzone? No, non quella goliardica di Benigni, quella di De Andrè... quella che dice che i diamanti sono sterili, da loro "non nasce niente"; e invece è altro che è generativo, sì, proprio quella parola. E allora questo CRE faccia nascere tanti fiori, ci faccia contemplare la bellezza del Creato, senza farci dimenticare di sporcarci le mani (di terra eh, non di altro!), di abbassarci, di servire, altrimenti davvero non nasce niente.

San Paolo d'Argon | 20 giugno 2017 | DettoFatto

Mandato agli animatori

Durante la Messa delle 10,30 è stato conferito dalla comunità parrocchiale il mandato agli animatori del CRE. Cre: un tempo per i nostri adolescenti per mettersi alla prova con piccole e grandi responsabilità educative. Un tempo per i nostri bambini e ragazzi per vivere l'Oratorio come luogo ospitale in cui sentire la bellezza di essere parte del Creato. In bocca al lupo a tutti

↑ Top